Tecnica 4R™

La tecnica 4R™ viene utilizzata per lavorare gli shock emozionali negativi che sono stati archiviati nel nostro cervello.

Ogni giorno siamo sottoposti a molti shock che mettono in atto funzioni specifiche nel nostro organismo; basti pensare a:

  • una caduta
  • Uno spavento da qualunque situazione
  • altre situazioni che possono essere improvvise e che mettono in atto risposte automatiche per la nostra sopravvivenza.

Siamo continuamente sottoposti a stimoli ed attività biologiche che possono portare a blocchi più o meno intensi sia a livello fisico che del nostro inconscio.

Perché riportiamo shock passati nella nostra vista ripetendoli come schemi?
  • Perché possono ancora esserci tensioni fisiche dopo diversi trattamenti per alleviarli?
  • In seguito ad una frattura o un blocco acuto, ormai risolti, perché temiamo di rifarci male e pensiamo che posso succedere di nuovo?
  • Un principio di mal di stomaco dovuto a notizie negative che permane anche quando la situazione sembra risolta. Perché?

Alcuni di questi shock emozionali rimangono in sospensione come una bolla energetica che non riesce a venire dissipata completamente, mantenendo il cervello attivo e focalizzato su quella determinata situazione in modo inconscio.

Ogni “malessere” fisico, anche il più semplice come:

  • Movimento rapido come un colpo di frusta
  • fratture
  • infortunio

questi shock possono essere passati a livello fisico, ma rimanere a livello inconscio perché collegati ad un dato momento (esperienza) in cui abbiamo subito, oltre al dolore fisico, uno stimolo di paura, terrore o simile come emozione.

Situazioni che possono risultare banali come, per esempio, rimanere bloccati in ascensore, possono attivare delle vecchie memorie di shock passati (magari nella nostra infanzia) e, le stesse situazioni, possono acutizzare un dolore fisico.

Ovviamente, con la stessa modalità, il nostro corpo fisico e il nostro inconscio lavorano su grossi eventi traumatici.

È molto importante lavorare su questi aspetti a livello inconscio per chiudere lo shock che è stato generato.

Questa tecnica, messa a punto da DIEGO GIAIMI, utilizza una serie di applicazioni scientifiche per poter avere un approccio inconscio ed olistico.

La tecnica 4R™ sai basa su un lavoro di ricordo di immagini associato ad emozioni e posizionato su determinati punti del corpo fisico. La centratura di questi 3 aspetti aiuta il cervello a ristabilire un equilibrio alla situazione passata portandola a norma.

Utilizzato questa tecnica è possibile normalizzare piccoli shock, grandi eventi traumatici e lavorare sui lutti.